Attilio Mangano, Diciamolo ai figli, scappate dall’Italia

11 Mag

 

Il giorno 04 maggio 2013 18:14, Attilio Mangano <attilio.mangano@fastwebnet.it> ha scritto:

Mia figlia Vanessa, 44 anni, laureata in ASTROFISICA, da sempre relegata con una piccola borsa di studio del CNR  a lavorare  con gli osservatori astronomici, in fin dei conti in stretta collaborazione con la stessa NASA, è stata chiamata a lavorare in PENNSYLVANIA  con uno stipendio di 4000 dollari al mese . Bloccata da un decennio a Palermo  finalmente ha visto riconosciuto il suo merito e la sua professionalità. Non scrivo queste righe per vantarmi e parlare bene di lei ma con la rabbia e lo sfogo di chi  conosce  fin troppo le condizioni di ricerca e di studio nel nostro paese e si chiede se non convenga ormai da tempo  evitare i sentimentalismi e i patriottismi e dire loro figlio mio scappatene dall’Italia, è ancora possibile  trovare  riconoscimenti e sbocchi ma non da noi. Una storia che conosciamo  ma che andrebbe raccontata per intero, qui c’è posto per  gli egiziani emigrati che faranno i pizzaioli  ma non per chi dedica la propria vita alla ricerca culturale e scientifica. Uno sfogo? qualcosa di diverso, un invito a rilfettere sul  nostro paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: